Tamburi

Il gruppo Tamburi di San Gimignano nasce nell’anno 2001 all’interno dell’Associazione “Cavalieri di Santa Fina”, dall’esigenza della stessa di avere un gruppo di tamburi che scandisse i tempi per la sfilata del corteo storico. Esso si compone di 18 elementi che suonano tre diversi tipi di tamburi, grazie alla cui interazione riescono a creare ritmi e sonorità di grande effetto. I tamburi sono in legno con tiranti in corda di canapa e pelli di asino e sono suonati da battenti con la testa di panno.

Nato col semplice, ma fondamentale, ruolo di accompagnare e gestire il corteo scandendo il passo, nel tempo si è evoluto grazie all’impegno, alla passione e all’affiatamento dei suoi componenti, ampliando il proprio repertorio con nuovi ritmi ed alcune coreografie, allo scopo di poter offrire una maggiore varietà di suoni, colori e atmosfere.

Oggi il gruppo svolge il suo ruolo originale all’interno dell’Associazione, soprattutto nei giorni dell’annuale rievocazione storica “Ferie delle Messi” durante la quale si possono sentire i tamburi e le quattro chiarine, che da alcuni anni collaborano col gruppo, suonare per le vie della città quasi in ogni momento del giorno; ma ha preso parte nel corso degli anni a numerose manifestazioni storiche svoltesi in altre città d’Italia e all’estero. Una su tutte la cittadina tedesca di Meersburg, sul Lago di Costanza, gemellata con San Gimignano, dove si svolge annualmente una Festa Medievale a cui il gruppo partecipa da diversi anni riscuotendo grandi consensi.

I commenti sono disabilitati, ma trackbacks e pingbacks sono abilitati.